I Quattro Elementi

lenotti vini

I nostri Principi

L’ambiente, ovvero la natura che ci circonda, secondo la teoria dei primi filosofi ellenici, è composta dai 4 elementi fondamentali : terra, acqua, aria e fuoco.

La terra, solida e rigogliosa, simboleggia la materia primordiale, accoglie la vita e la nutre.

L’acqua, fonte della vita, dalla sorgente diventa torrente, poi fiume fino a giungere al mare, superando ogni ostacolo che incontra nel corso del suo cammino e addentrandosi anche nelle profondità della terra.

L’aria, intangibile, è l’energia vitale che respiriamo, senza la quale non sarebbe possibile vivere; non può essere afferrata e rappresenta il “respiro cosmico”.

Il fuoco, elemento purificatore e vivificatore, racchiude in sé il principio della vita, che scaturisce dalla sua energia.

La Terra

Senza una terra buona e sana non potremmo mai far crescere uva buona e sana che è la base per un vino di qualità.

La nostra politica di rispetto dell’ambiente parte naturalmente dal vigneto e comprende l’utilizzo di tutte le possibili tecniche di produzione agricola rivolte a ridurre ogni effetto inquinante dell’agricoltura, grazie all’utilizzo di tecniche di coltivazione e macchinari che riducono il più possibile l’impiego di prodotti non naturali.

Esempi di alcune tecniche da noi utilizzate sono:

– diserbo meccanico senza utilizzo di diserbanti chimici;

– spollonatura meccanica senza l’ausilio di prodotti specifici;

– utilizzo di atomizzatori “con recupero” arrivando così a ridurre drasticamente le quantità di prodotti di trattamento utilizzate;

– defogliazione dei vigneti allo scopo di aumentare la circolazione d’aria nei vigneti e poter così arrivare alla progressiva eliminazione dei prodotti antifungini;

– progressiva conversione dei nostri vigneti verso tecniche biologiche di coltivazione; dalla vendemmia 2017 è infatti iniziata la nostra produzione di vino biologico con il nostro “LENOTTI BIO ROSSO”. Saranno il tempo e i risultati di mercato a condizionare le nostre scelte future.

Mantenendo un ecosistema il più naturale possibile, salvaguardiamo i terreni e le falde acquifere, la nostra salute e quella delle persone che lavorano nei vigneti e produciamo vini più genuini.

L'Acqua

L’acqua è un bene veramente prezioso, e nella produzione del vino ne viene usata tanta (dall’irrigazione nei campi a quella necessaria in cantina per lavaggi e pulizia), e da sempre è stata una delle prime risorse naturali di cui ci siamo preoccupata tramite:

– l’utilizzo nei vigneti di impianti di irrigazione a goccia al fine di ridurre gli sprechi;

– la creazione di bacini di raccolta per il recupero e il riutilizzo dell’acqua piovana evitandone la dispersione;

– un controllato trattamento delle acque reflue di cantina, grazie a sistemi di accumulo dei reflui con diluizione e pulizia tramite deposito.

L'Aria

L’ossigeno è l’elemento basilare per la vita, sia dell’uomo che delle piante e tutte le emissioni di CO2 sono una minaccia per la sua giusta concentrazione nell’aria. Ecco perché siamo attenti alle emissioni di CO2 durante tutto il ciclo produttivo attraverso:

– attenzione allo studio e sviluppo di un progetto per il recupero della CO2 che naturalmente si genera dalla fermentazione alcolica;

– utilizzo di impianti solari e fotovoltaici per la produzione di energia termica ed elettrica; (foto) (vedere elemento “FUOCO” per ulteriori dettagli);

-nei momenti in cui l’energia elettrica prodotta dal nostro impianto fotovoltaico non è sufficiente al nostro fabbisogno, utilizzo esclusivo di “Energia Agricola a km 0”, favorendo così il risparmio nei processi di trasporto dell’energia, il conseguente abbattimento della CO2 e la riduzione dell’impatto ambientale.

– riduzione del peso del vetro della bottiglie: pur essendo chiaro che il peso della bottiglia non incide in alcun modo sulla qualità del vino, è però evidente come il peso del vetro influenza considerevolmente le emissioni di CO2 dovute ai trasporti, soprattutto quelli a lungo raggio, e le operazioni di recupero e smaltimento;

– utilizzo di materiali di recupero per il packaging in modo particolare nei vetri e cartoni.

– L’utilizzo, su tutti i nostri vini (escluso il nostro “Le Olle” il cui disciplinare di produzione prevede obbligatoriamente il tappo in sughero naturale), dei nuovi tappi ecosostenibili NOMACORC GREEN LINE: la formulazione brevettata di questi tappi ecologici e riciclabili si basa su polimeri vegetali estratti dalla canna da zucchero, materia prima rinnovabile al 100%. La produzione del composto usato per produrre il tappo, ha quindi impatto ambientale positivo (cioè contribuisce ad assorbire CO2 invece che produrne). Inoltre la canna da zucchero utilizzata come materia prima viene coltivata in modo socialmente responsabile, contribuendo quindi alla riduzione degli impatti sociali nella catena produttiva alimentare.

Per ulteriori approfondimenti vi suggeriamo la consultazione delle pagine del produttore: www.vinventions.com/it/nomacorc

Il Fuoco

Il fuoco ovviamente lo intendiamo come energia termica necessaria per riscaldare e energia elettrica per far funzionare le attrezzature e i macchinari necessari per la produzione e l’imbottigliamento.

Nella nostra cantina:

–  da decenni disponiamo sui tetti di pannelli solari che utilizzano il calore del sole per la produzione di acqua calda per lavaggi, pulizia, sterilizzazione e riscaldamento, risparmiando così l’utilizzo di caldaie che consumerebbero energia e produrrebbero inquinanti;

– dal 2015 è stato installato sui nostri tetti un impianto fotovoltaico da 161 kWp in grado di assorbire l’energia solare in modo pulito e renderla disponibile al consumo interno.

Nei momenti di massima produzione l’impianto è in grado di coprire l’intera necessità energetica aziendale con totale rispetto dell’ambiente;

-nei momenti in cui l’energia elettrica prodotta dal nostro impianto fotovoltaico non è sufficiente al nostro fabbisogno, utilizziamo esclusivamente “Energia Agricola a km 0”, prodotta dalle aziende agricole dei soci Coldiretti Veneto e certificata da ForGreen ed EKOenergy (vedere attestato). Favoriamo così il risparmio nei processi di trasporto dell’energia, il conseguente abbattimento della CO2 e la riduzione dell’impatto ambientale.

– a partire dal 2019 tutte le lampade per l’illuminazione sono state sostituite con lampade a led dai minori consumi, più longeve e con migliori performance .

– tutti i nostri fabbricati sono coibentati grazie a materiali isolanti ad alta tecnologia e in grado di eliminare le possibili dispersioni di calore;

– i locali destinati all’invecchiamento dei vini in botti e in bottiglia, che necessitano di temperature più basse rispetto a quelle normali ambientali (12-14° C), sono stati costruiti nel sottosuolo, permettendo così lo sfruttamento della naturale fresca temperatura sotterranea e riducendo al minimo le necessità di raffreddamento.